Comunicato stampa Cgil Cisl Savt uil Valle d’Aosta

0
89

Nella mattinata odierna i segretari generali di CGIL-CISL-SAVT-UIL hanno incontrato il Prefetto Renzo Testolin e l’intera giunta regionale per fare il punto della situazione in merito alla sicurezza sui luoghi di lavoro alla luce dei DPCM relativi all’emergenza coronavirus e del protocollo sottoscritto in materia.

In riferimento alle professioni sanitarie ci è stato garantito che i dispositivi di sicurezza individuali sono stati forniti regolarmente e che la Protezione Civile e nelle condizioni di continuare a farlo. In questo senso ci è stato comunicato che a breve verranno diramate, da parte degli organismi sanitari competenti regionali, le modalità di utilizzo dei DPI al fine di garantirne un corretto utilizzo nei modi e nei tempi.

Per quel che riguarda le aziende private che sono ancora in attività è stato chiesto al Prefetto  di vigilare affinché le norme di sicurezza siano rispettate. In questo senso sarà cura di CGIL-CISL-SAVT-UIL segnalare immediatamente situazioni difformi in modo tale che si possa intervenire immediatamente anche attraverso le forze dell’ordine.

In tema di amministrazione regionale e enti locali ci è stato comunicato che al momento sono circa i 50% le persone che usufruiscono o di ferie o di lavoro agile. E’ stato chiesto di aumentare l’utilizzo di lavoro agile e di avere una linea comune in tutto il Comparto nell’utilizzo dei permessi retribuiti, visto che al momento in alcune situazioni non vengono concessi.

CGIL-CISL-SAVT-UIL in questo momento di grande difficoltà vigileranno il più possibile affinché quei lavoratori che sono costretti a continuare a garantire la loro opera siano messi nelle condizioni di tutelare la loro salute e quella degli altri. Per questo abbiamo bisogno della collaborazione di tutti.

Aosta, 16 marzo 2020