CSIR: Presentata a Torino prossima giornata di studio in VdA

0
122

Nella sede regionale della Uil, a Torino, si sono dati appuntamento, martedì 4 febbraio, i Consigli sindacali interregionali Alpi Arco Lemano e Liguria Pacà. Al centro dell’incontro, presieduto dal Presidente del Csir Piemonte-Valle D’Aosta-Rhone Alpe Arco Lemano, Jean Dondeynaz, i temi del lavoro transfrontaliero, delle infrastrutture, dei trasporti e dello sviluppo sostenibile.

“Quello di oggi è un incontro importante – ha spiegato il presidente del Csir Alpi Arco Lemano e attuale segretario generale della Cisl Vale D’Aosta, Jean Dondeynaz – tra due significative realtà sindacali che hanno molti punti in comune, a partire dalle problematiche che coinvolgono i lavoratori transfrontalieri. Siamo onorati di essere riusciti a comporre questo tavolo di lavoro che, sono certo, sfrutterà tutte le competenze e le relazioni acquisite nel tempo. I temi sono quelli che interessano le popolazioni dell’arco alpino. Attraverso questo utile confronto, vogliamo anche analizzare le ricadute delle Direttive europee e delle leggi nazionali. In occasione del trentennale del Csir Alpi Arco Lemano, stiamo preparando per il prossimo 16 aprile una giornata di studio e valorizzazione del ruolo dei Csir”.

Per il segretario regionale e responsabile nazionale dei Transfrontalieri Cisl, Luca Caretti: “Ragionare sui problemi dei lavoratori transfrontalieri, mettendo insieme due Csir, oltre a essere un’ottima occasione di scambio e confronto, è certamente un tentativo di fare un passo in più. In una situazione di crisi che tocca tutti i territori, il fenomeno del lavoro transfrontaliero è in forte aumento anche se non è accompagnato da una altrettanto rafforzamento dei diritti dei lavoratori coinvolti”.

La presidente del Consiglio Sindacale Regionale Liguria-Paca, Eliana D’Andrea ha posto l’accento sull’importanza di agire insieme su questi temi. “Questo incontro – ha sottolineato D’Andrea –  è un primo passo verso una collaborazione fattiva delle nostre regioni. Unite dal mare e dalle Alpi, queste realtà hanno problemi simili in materia di attraversamenti alpini, trasporti di merci e persone sia su gomma che su rotaia. In materia di legislazione sociale e del lavoro ci accomunano anche le difformità dovute all’applicazione delle norme che impediscono il concreto rispetto delle regole di contrasto agli appalti e favoriscono la somministrazione illecita di manodopera e l’utilizzo irregolare dei lavoratori”.