Debutta il bonus cultura per i nati nel 1998: dal 15 settembre 2016, i 18enni possono effettuare la procedura necessaria per richiedere il bonus e spendere i 500€ per l’acquisto di libri e biglietti per spettacoli.

Dal 15 settembre i diciottenni delle città italiane avranno diritto a 500 euro da spendere in cultura. È operativo infatti 18app, l’applicativo utile a concretizzare l’idea che per ogni euro investito in sicurezza, un euro vada investito in cultura.

Chi ha compiuto o compirà 18 anni nel 2016, ivi compresi i residenti stranieri con regolare permesso di soggiorno, potrà per oltre un anno spendere 500 euro entrando nei musei o nelle aree archeologiche, vedendo un film, una mostra o uno spettacolo teatrale, ascoltando un concerto, comprando un libro. Un incentivo a fruire dei nostri beni culturali, insomma, per i ragazzi che entrano ufficialmente nell'età adulta.

Per accedere al fondo basta registrarsi al sito www.18app.it (o www.diciottapp.it), al quale dovranno registrarsi anche gli esercenti, tra i quali Comuni e musei comunali.

I 500 euro potranno essere usati per acquistare biglietti o abbonamenti per cinema e teatro, biglietti per concerti e spettacoli dal vivo, libri, biglietti di accesso a musei, mostre, aree archeologiche, monumenti, gallerie, fiere culturali, parchi naturali.

https://www.18app.italia.it/#/  - S P I D = Sistema Pubblico Identità Digitale

 

Per richiedere e ottenere le tue credenziali SPID, il Sistema Pubblico di Identità Digitale, hai bisogno di:

  • un indirizzo e-mail
  • il numero di telefono del cellulare che usi normalmente
  • un documento di identità valido (carta di identità o passaporto)*
  • la tua tessera sanitaria con il codice fiscale*

Per richiedere e ottenere le tue credenziali SPID, il Sistema Pubblico di Identità Digitale, hai bisogno di:

  • un indirizzo e-mail
  • il numero di telefono del cellulare che usi normalmente
  • un documento di identità valido (carta di identità o passaporto)*
  • la tua tessera sanitaria con il codice fiscale*

Il sito 18app funziona, e si può procedere con la registrazione a SPID e trovare informazioni utili sul bonus, ma per accedere alle attività convenzionate e spendere il bonus bisognerà aspettare ottobre.

Cos’è SPID e come funziona? Si tratta del Sistema Pubblico di Identità Digitale con cui i cittadini e le imprese possono accedere a tutti i servizi online delle pubbliche amministrazioni. Su SPID si possono effettuare prenotazioni sanitarie, iscrizioni scolastiche, accedere alla rete wi-fi pubblica ecc. in modo veloce e sicuro.

Registrandosi a SPID e inserendo nome utente e password, quindi, i ragazzi che hanno diritto al bonus 500€ possono visualizzare l’offerta culturale messa a loro disposizione e spendere i soldi. SPID è fruibile da tutti i dispositivi elettronici: PC, tablet e smartphone.

Ma come bisogna procedere? È semplice: dal 15 settembre 2016 bisogna registrarsi in uno dei provider abilitati a scelta tra

  • Poste Italiane
  • Aruba
  • Tim
  • Infocer
  • Sielte

In tal modo si avrà accesso a SPID. A questo punto non resterà che collegarsi al sito www.18app.it dove, inserendo i propri dati SPID, gli utenti potranno entrare nel sistema e visualizzare i 500 euro messi a disposizione a partire dal giorno del loro 18° compleanno e fino alla fine del 2017.

Gli acquisti avverranno in forma digitale oppure presso negozi fisici, mostrando all’esercente il qr code o il bar code per il ritiro dell’acquisto effettuato sull’app.

Ogni acquisto può essere effettuato solo per una singola unità, per cui non sarà possibile, ad esempio, generare più di un biglietto per lo stesso spettacolo o mostra d’arte per far entrare amici e parenti.

I ragazzi avranno tempo fino al 31 gennaio 2017 per registrarsi a SPID e fino al31 dicembre 2017 per spendere la somma accreditata: in pratica potranno fare spese culturali per tutto l’anno della maggiore età.

La scelta delle attività culturali a cui partecipare non dovrebbe essere libera ma vincolata alle offerte presenti sull’app. I 500€ potranno comunque essere spesi in biglietti per il cinema, teatro, danza, libri (anche scolastici), musei, gallerie d’arte, musica, DVD, ingresso ai parchi naturali e ai siti archeologici.

Non sarà possibile scaricare film o musica, né acquistare riviste, computer o altri dispositivi elettronici perché lo scopo del Governo è quello di incentivare le attività dal vivo come ad esempio le rappresentazioni teatrali e i concerti.

18app funzionerà da sorta di marketplace digitale da cui sarà facile e intuitivo consultare i voucher e procedere con gli acquisti di libri (anche non scolastici) e biglietti direttamente tramite shop online.

Qui i ragazzi potranno consultare gli eventi e le strutture convenzionati e decidere a quali partecipare tra le proposte del circuito. Ad ogni acquisto l’app aggiornerà in automatico il saldo disponibile del bonus fino a esaurimento del denaro.

La classe 1998 sarà la prima generazione di neo-diciottenni ad accedere al bonus.

APPROFONDIMENTI

20/09/2016 ,Pubblicazioni

Bonus cultura di 500 euro per i neo 18enni