mercoledì, Febbraio 1, 2023
Homedalle categorieCore Informatica, Figli e figliastri. Con nessuno, ma con  i lavoratori non...

Core Informatica, Figli e figliastri. Con nessuno, ma con  i lavoratori non devono esistere distinzioni . FIM CISL -FIOM CGIL “Rimandiamo al mittente le accuse dell’Amministratore Unico Diego Mascolo”.

Abbiamo letto con sorpresa i toni quanto mai surreali dei vertici della Core Informatica che sostengono come le organizzazioni sindacali Fim Cisl e FIOM Cgil abbiano diffuso notizie false in merito alle tredicesime non pagate dalla stessa azienda e affermando che invece i 200 dipendenti hanno ricevuto tutti la tredicesima. Falso!Il 23 dicembre solo una parte di lavoratori ha ricevuto la tredicesima ( “stranamente “dopo la comunicazione dello sciopero proclamato da Fim e Fiom), tutti gli altri l’hanno ricevuta il 27 dicembre, quindi ben oltre dal termine consentito dalla legge. Nella mattinata del 23 dicembre i lavoratori della Core Informatica non avevano ancora ricevuto nulla. I bonifici (alcuni in modalità istantanea) sono partiti dopo la proclamazione dello sciopero da parte di Fim e FIOM:  “Nessuna notizia falsa, quindi, e i toni dell’Amministratore Mascolo la dicono lunga sul rapporto discutibile dell’Azienda con i rappresentanti dei lavoratori. Oltre tutto “sbeffeggiare” uno sciopero come ha fatto l’amministratore delegato Mascolo è vergognoso”. Continuano FIM e FIOM “Alla Core Informatica in questo periodo sono tanti i lavoratori in smartworking, senza contare l’alto tasso di lavoratori interinali. Lo sciopero è lo strumento più importante a disposizione dei lavoratori per affermare il proprio punto di vista e i propri diritti. Quindi non c’è proprio nulla da sbeffeggiare e rimarcare i numeri delle adesioni . Noi ci atteniamo ai fatti e il fatto in questione è che le  tredicesime non sono arrivate a tutti i dipendenti Core il 23 dicembre, termine previsto dalla legge. Invece i lavoratori” in somministrazione” che dipendono quindi da altri datori di lavoro ( non dalla Core per capirci) l’hanno ricevuta “. Sulle affermazioni fatte nei riguardi di altre organizzazioni sindacali non facciamo alcun commento, le affermazioni dell’Amministratore Mascolo si commentano da sole . Noi abbiamo questo difetto, stare dalla parte dei lavoratori e vigilare affinché i loro diritti non vengano calpestati. Pronti ad andare anche per le vie legali, soprattutto dopo essere stati accusati di dire falsità “ concludono i sindacati.

RELATED ARTICLES

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

NOTIZIE REGIONALI

ARTICOLI RECENTI

Commenti Recenti