CI RISIAMO!

0
73

Come suo solito il Savt demanda ad altri la contrattazione. In questo momento è chiaro come non sia la regione il nostro principale interlocutore. La questione è di rilevanza nazionale, non si può pensare di lasciarla circoscritta al solo ambito regionale. Ognuno faccia il suo ruolo. Se da una parte la Regione chiede garanzie per quanto concerne la parte produttiva, a noi il compito di tenere costantemente informati i lavoratori e assicurare loro una continuità lavorativa, questo senza se e senza ma.La vendita dell’azienda non deve andare a discapito dell’occupazione e dei lavoratori.

(Comunicato congiunto di Fim Cisl, Fiom Cgil, UilM)