Fisascat vigila sulla situazione della Sirio Spa

0
531

Nell’incontro in remoto avvenuto giovedì 11 febbraio, tra la Fisascat-Cisl, Uiltucs-Uil e i dirigenti della Sirio S.p.a., alla presenza di una delegazione di lavoratrici che operano nei bar degli ospedali, Parini e Beauregard, sono state chiarite alcune questioni, soprattutto sulle relazioni sindacali, ma non sono state  rimosse le cause che hanno portato le scriventi Organizzazioni sindacali ad indire lo sciopero del 9 Febbraio u.s..

L’astensione dal lavoro era motivata dai notevoli ritardi registrati nell’erogazione dello stipendio del mese di Dicembre 2020, pagati la sera della vigilia della lotta preannunciata e la preoccupazione per le future scadenze retributive.

Dal confronto tra le Parti dove sono emerse (cosa nota) le difficoltà riscontrate dalla Sirio a causa della pandemia, l’Azienda non ha garantito il rispetto della prossima scadenza stipendiale del 16 Febbraio, preventivando dei ritardi contenuti (???).

Sulla Cassa integrazione si è registrato l’impegno della Sirio alla distribuzione della stessa, attraverso l’utilizzo a rotazione dei lavoratori in modo equo.

Sul Part time, Fisascat e UILTuCS hanno evidenziato l’anomalia dei contratti individuali sottoscritti, non conformi ai dettami della legge in materia.

Problema, questo, molto importante con l’impegno del confronto sulla tematica in tempi ragionevoli.

Sulle ore straordinarie effettuate e non pagate l’azienda ha espresso difficoltà di comunicazione confermando il giusto riconoscimento economico per tutte le prestazioni lavorative.

Rimangono ancora molti punti da discutere relativi alla programmazione delle ferie, le turnazioni, l’Organizzazione del lavoro, in sintesi tutta la materia prevista della contrattazione.

L’incontro che rappresenta una prima tappa, per le questioni sopra indicate, ha registrato diverse lacune, a cominciare dalla mancata garanzia dell’erogazione degli stipendi nei tempi previsti dall’intesa contrattuale. Si invitano i Lavoratori alla vigilanza ed alle comunicazioni tempestive in presenza di anomalie per le quali l’intervento del sindacato si rende necessario.